“Gesù e Don Bosco hanno bisogno di voi”: il messaggio del Rettor Maggiore ai giovani dell’MGS

Da Mestre, il Rettor Maggiore ha voluto mandare un saluto a tutti i giovani del Movimento Giovanile Salesiano. Lo commenta Elena Marcandella, coordinatrice dell’MGS Italia:

“Gesù ha bisogno di voi, don Bosco ha bisogno di voi!”.

Con queste parole il Rettor Maggiore ci invia, nuovamente, concretamente, in Missione. Ci invita a non perdere di vista l’obiettivo di essere luce, esempio per i giovani che vengono dopo di noi e che camminano insieme a noi! Insieme abbiamo una meta stupenda, il Paradiso! Come rifiutare un invito così?! Ci saranno sfide e difficoltà, certo, ma il sogno che Dio ha messo in ognuno di noi, giovani di don Bosco, è grande e può portare ad un solo destino: la felicità.

messaggio del Rettor Maggiore al MGS Italia

Il messaggio del Rettor Maggiore ai giovani del Movimento Giovanile Salesiano Italia, durante un incontro con la consulta Nazionale in quel di Mestre!#MGSItalia#PerLaVitaDegliAltri

Publiée par Movimento Giovanile Salesiano sur Mardi 19 mars 2019

“Christus vivit” – Esortazione Apostolica di Papa Francesco

«Cristo vive. Egli è la nostra speranza e la più bella giovinezza di questo mondo. Tutto ciò che Lui tocca diventa giovane, diventa nuovo, si riempie di vita. Perciò, le prime parole che voglio rivolgere a ciascun giovane cristiano sono: Lui vive e ti vuole vivo!».
(Inizio dell’Esortazione Apostolica postsinodale)

Si rende noto che è stata resa pubblica l’esortazione apostolica postsinodale di Papa Francesco, frutto del Sinodo dei giovani svoltosi nell’ottobre scorso. Firmata lunedì 25 marzo nella Santa Casa di Loreto e indirizzata “ai giovani e a tutto il popolo di Dio” è composto di nove capitoli divisi in 299 paragrafi.

Il Papa spiega di essersi lasciato “ispirare dalla ricchezza delle riflessioni e dei dialoghi del Sinodo” dei giovani, celebrato in Vaticano nell’ottobre 2018.

Don Rossano Sala, Segretario speciale del Sinodo dei giovani, introduce
“Christus vivit”:

Clicca qui sotto per saperne di più:

 

Dal 9 aprile 2019 sarà disponibile in libreria presso la casa editrice salesiana Elledici:

L’Editrice Elledici propone il testo al prezzo speciale di € 2,50, con l’invito alla lettura di don Michele Falabretti, Direttore del Servizio Nazionale di Pastorale Giovanile della Conferenza Episcopale Italiana, e la Guida alla lettura e rilancio del cammino a cura di padre Giacomo Costa e don Rossano Sala, Segretari Speciali del Sinodo dei Vescovi.

Editrice Elledici

Mgs day – 31 marzo 2019

Nella giornata di domenica 31 marzo 2019 ha avuto luogo l’evento dedicato ai giovani animatori dell’ispettoria ICP: l’Mgs Day. Sono stati tanti i ragazzi che hanno riempito i cortili di Valdocco aderendo alle varie attività che si sono alternate tra momenti di gioco, riflessione, condivisione e comunità.

Centro focale della giornata è stata la presentazione del libro di Andrea Franzoso: #disobbediente – Essere onesti è la vera rivoluzione.

Grazie alla testimonianza dello scrittore i partecipanti hanno avuto la possibilità di riflettere su:

  • Onestà nei confronti di se stessi e verso gli altri;
  • Coraggio;
  • Spiritualità.

Segui qui l’intervento in diretta di Andrea Franzoso sulla pagina Facebook Mgs:

A tutto vapore! I passi dell’inno del sussidio Estivo

È online il video tutorial dell’inno estivo proposto dalla Editrice Elledici nel sussidio “L’incredibile viaggio”.

– A tutto vapore –

Scopri di più sul sussidio estivo:

 

Ultimo incontro Anima Mgs

Sabato 30 marzo, a Valdocco, si svolgerà il terzo ed ultimo incontro per Anima Mgs 2018-2019. Sono ancora aperte le iscrizioni:

A seguire, domenica 31 marzo, si svolgerà anche la giornata dell’Mgs Day:

Mestre – Incontro Consulta italiana MGS

Dal sito di MGS Italia il racconto della Consulta del Movimento Giovanile Salesiano italiano che si è ritrovato a Mestre in occasione della Festa dei Giovani di Jesolo, che si è svolta nel week end del 16-17 marzo 2019:

MgsItalia.it

Tra il 16 e il 17 Marzo 2019 si è riunita a Mestre la Consulta del Movimento Giovanile Salesiano italiano. A quest’incontro hanno partecipato i giovani rappresentanti dei vari territori della nostra penisola, le Consigliere e i Delegati di Pastorale Giovanile e la Segreteria MGS Italia.

L’incontro è cominciato nel miglior modo possibile: don Angel Artime, il Rettor Maggiore dei Salesiani, ha infatti condiviso con la Consulta un momento iniziale di preghiera e di riflessione. Ha incoraggiato i giovani a non aver paura di parlare anche con i più piccoli della Santità, richiamando il messaggio donato alla famiglia salesiana per quest’anno.

Dopo un ringraziamento per il lavoro che questo organo svolge per un territorio così ricco come l’Italia, la Consulta si è riunita per iniziare il suo incontro vero e proprio. Il lavoro principale è stato quello del confronto circa la proposta pastorale di dell’anno: “Io sono una missione #perlavitadeglialtri”.

Divisi in gruppi, ciascuno ha potuto condividere con gli altri come, sul proprio territorio, è stato vissuto il tema del servizio responsabile. Inoltre, è stato possibile dialogare in gruppo su punti di forza e debolezza di ciascuna realtà, scambiarsi consigli e raccogliere validi spunti dalle esperienze degli altri. Successivamente, il lavoro si è incentrato sulla preparazione del sussidio per il prossimo anno. Già nei mesi passati la Consulta aveva iniziato a lavorare sul materiale per l’anno 2019/20 e questo incontro è servito soprattutto per fare il punto della situazione e per indirizzare quel che ancora resta da fare.

Terminato l’incontro, la Consulta ha ricaricato le energie grazie alla fantastica cena offerta dalla casa ospitante. Nella serata i giovani e i salesiani hanno affrontato in diverse sfide i 400 ragazzi di terza media giunti a Mestre in vista della grande festa del giorno successivo. Parliamo di uno degli eventi più importanti della zona del Triveneto: la Festa dei Ragazzi, a Jesolo.

Festa alla quale ovviamente ha partecipato tutta la Consulta, che in maggioranza non era mai stata ospite di questa grande giornata di spettacolo e di gioco. La bellezza di quanto è stato creato per questo evento davvero ha stupito tutti. La giornata è trascorsa in fretta tra spettacolo, Santa Messa presieduta dal Rettor Maggiore, pranzo e giochi in spiaggia. In fretta è giunto anche il momento di tornare a casa, arricchiti come sempre dalla bellezza del confronto.

MGS Day: “Essere onesti è la vera rivoluzione”

Domenica 31 marzo 2019, a Valdocco, torna l’appuntamento con l’MGS Day che vede andare in scena la sua seconda tappa. Una giornata di gioco e comunità per valorizzare il percorso personale dei giovani seguendo le orme di don Bosco.

“Essere onesti è la vera rivoluzione”, sarà questo il tema centrale della giornata che verrà trattato in particolare da Andrea Franzoso – autore del libro #Disobbediente!. (clicca qui per saperne di più)

Il programma della giornata sarà il seguente:

  • Ore 9.30 – Accoglienza;
  • Ore 15.00 – Santa Messa;
  • Ore 16.30 – Conclusione.

Ci sarà bisogno di portare il pranzo al sacco e per partecipare alla giornata sarà chiesto un contributo di 5€.

Per informazioni:

L’Arte di Giò arriva al Teatro Alfieri di Asti

Sabato 2 marzo 2019, si è svolto lo spettacolo teatrale “L’Arte di Giò” presso il teatro Alfieri di Asti, in occasione dei festeggiamenti per i 100 anni di presenza della Comunità Salesiana sul territorio cittadino. Oltre 500 gli spettatori che hanno riempito la sala, tra famiglie, giovani, adulti e parroci.

E’ stata una scommessa. Non sapevo come avrebbe risposto la Città. La sala piena di famiglie, di giovani e di amici di don Bosco è stata una risposta che personalmente è andata oltre le mie aspettative. La città ha mostrato l’affetto a don Bosco e la riconoscenza per la centenaria presenza dei Salesiani con la generosità ed il calore che la contraddistingue.

La presenza inoltre di figure come il Sindaco, Maurizio Rasero, il questore, Alessandra Faranda Cordella, ed i due Vescovi, Mons. Marco Prastaro (Vescovo attuale) e Mons. Francesco Ravinale (Vescovo precedente), hanno ancora di più evidenziato il legame non solo affettivo ma anche istituzionale che lega la nostra attività educativa con la città. 

Don Roberto Gorgerino (Direttore della comunità Salesiana di Asti).

L’accoglienza all’ingresso in teatro ha mostrato fin da subito il piacere delle persone che hanno partecipato di incontrarsi e vivere una serata insieme secondo lo spirito originario con cui il Santo di Castelnuovo Don Bosco animava i nascenti oratori. La piece teatrale, in un’ escalation di suoni, ritmi e colori, ha catturato l’attenzione e la partecipazione del pubblico “ipnotizzando” grandi e piccini ed è culminata nello scrosciante applauso finale.

Spero vivamente che questo evento, unitamente agli altri appuntamenti per i festeggiamenti per il centenario dei salesiani di Asti, possa andare oltre la semplice celebrazione formale ma che sappia tenere viva l’attenzione di tutte le parti della città sul tema dei giovani, il loro accompagnamento ed il loro futuro.

La scommessa è molto più impegnativa di riempire un teatro, pur splendido, come l’Alfieri. La scommessa riguarda i giovani, il loro futuro o, come direbbe don Bosco, formare buoni cristiani e onesti cittadini.