Articoli

Gr Disc Pinerolo – La Vocazione

Si è svolto nel week end del 23-24 marzo 2019 il 4° incontro dei Gr Discernimento, incentrato sul tema della vocazione. La due giorni si è svolta in una particolare location a Pinerolo: i locali dell’accoglienza nel Monastero della Visitazione, una splendida location nel verde attorniati da un portico del ‘600, fondato dal Monastero della Visitazione di Embrun – al quale si unirono due Sorelle di Ànnecy – il 27 settembre 1634.

Le attività del sabato pomeriggio sono state guidate dal Maestro dei Novizi di Pinerolo, don Leonardo Mancini, che ha introdotto la tematica della vocazione, partendo da due brani biblici:

  • Un ricco senza nome (il giovane ricco)
  • La figura di Samuele s.p.a. (servizio, parola-preghiera, accompagnamento),

Provando poi a dire che cosa si intende per vocazione:

Una persona che è in dialogo con Dio, in cammino con il signore in una dinamica di servizio.

Nella giornata di Domenica invece è stato utilizzato il brano di Geremia per cercare di comprendere come questa dinamica sia appunto incentrata tutto sul dialogo con il Signore che chiama ad un servizio. Infatti, proprio la coppia che è nell’équipe dei Gr ha raccontato l’importanza e la concretezza della vita di servizio. Nella vita si serve pienamente e stabilmente una volta che abbiamo compreso chi essere nella Chiesa e nel mondo.

L’eucarestia è della Domenica è stata celebrata dall’Ispettore, don Enrico Stasi, che si è soffermato sulla figura di Mosé, parlando di vocazione come mistero, sguardo e storia.

Ecco le immagini del week end:

 

GooglePhoto
Facebook - AV

 

Sinodo dei giovani 2018 – Materiale Preparatorio

Nell’ottobre del 2018 si terrà la XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”.

Nella mattinata del 13 gennaio si è tenuta, presso la Sala Stampa della Santa Sede, la Conferenza Stampa di presentazione del Documento Preparatorio del Sinodo, in cui i giovani presenti hanno espresso alla stampa il loro desiderio di “diventare protagonisti non solo di un futuro ancora da venire, ma anche e soprattutto di un presente che ci chiama già oggi a costruire la civiltà dell’Amore, mettendo a frutto i nostri talenti nei luoghi in cui siamo chiamati a vivere”.

Il Santo Padre ha rivolto una Lettera indirizzata direttamente ai giovani, esortandoli a partecipare attivamente al cammino sinodale, perché il Sinodo è per loro e perché tutta la Chiesa si mette in ascolto della loro voce, della loro sensibilità, della loro fede, come anche dei loro dubbi e delle loro critiche. Li invita inoltre ad ‘uscire’, sull’esempio di Abramo, per incamminarsi verso la terra nuova costituita «da una società più giusta e fraterna» da costruire fino alle periferie del mondo.

Il documento preparatorio si propone di individuare le modalità migliori per accompagnare i giovani a riconoscere e accogliere la chiamata alla vita in pienezza e per annunciare loro più efficacemente il Vangelo. Il Documento dà avvio alla fase della consultazione di tutto il Popolo di Dio: è indirizzato alle Conferenze episcopali, ai Consigli dei Gerarchi delle Chiese Orientali Cattoliche, ai dicasteri della Curia Romana e all’Unione dei Superiori Generali. È prevista, inoltre, una consultazione dei giovani stessi attraverso un sito Internet.